Il Cortile

cortile

per incontrarsi tra amici

Il cortile è il luogo dove don Bosco raccoglie i suoi giovani e riserva ad ogni ragazzo del suo Oratorio uno sguardo che ne illumina la singolarità. In cortile don Bosco si apre un varco nel cuore dei ragazzi.

Il gioco entusiasta e movimentato diventa spazio di prossimità, di vicinanza, di intesa, di ascolto.

Il cortile è il luogo inventato da Don Bosco perché i suoi giovani possano siglare un’alleanza gioiosa con Dio, è un terreno di santità. Don Bosco vuole un cortile gioioso per formare il gusto dei giovani alla gioia che nutre il cuore.

Sotto la guida di Don Bosco il cortile è stato, e deve essere ancora oggi, il campo dell’impegno educativo e apostolico: i giovani più maturi e disponibili imparano a prendersi cura dei nuovi arrivati e dei più piccoli, li accolgono, li inseriscono in un gruppo, li impegnano in attività varie, li correggono da ogni atteggiamento grossolano o violento, li impegnano a conoscere i propri diritti e a rispettare le regole della convivenza.

Il cortile è don Bosco tra i giovani.

campi
portico
Ambienti

Il cortile è composto da due ampi spazi, uno in porfido, uno in erba sintetica: nella zona in porfido sono presenti una campo da basket e uno da pallavolo. Dall’estate 2018 è presente anche una area baby park. Nella zona in erba sintetica sono presenti 4 campi da calcio di cui 2 regolamentari da calcio a 5. Si affaccia sul cortile il classico portico, dove sono ubicati gli uffici, il CAM, la sala giochi, l’ingresso ai piani superiori dell’oratorio e alla chiesa. Nel portico è possibile anche sostare sulle panche o giocare a calcio balilla o tam tam. Alle ore 17,00 tutti i giorni, qui celebriamo una breve preghiera.

Orari

Il cortile è aperto tutti i giorni dell’anno dalle 15 alle 19.

Fanno eccezione: le vacanze estive, le vacanze invernali e pasquali.

Regolamento

Il nostro cortile rappresenta uno spazio aperto a tutti e in cui ognuno può sentirsi accolto in un clima di famiglia. Per questo garantiamo una presenza educativa e l’assistenza in ogni ambiente, chiedendo un comportamento adeguato:

– Rispettare le persone, gli ambienti e i materiali dell’oratorio e altrui;
– Utilizzare un linguaggio non volgare e non offensivo;
– Vivere bene ogni momento: dall’allegria del gioco alla profondità e al rispetto della preghiera;
– L’oratorio è formato principalmente dalle persone che lo abitano: i salesiani, le suore, gli educatori e gli animatori sono qui a tua disposizione.

Scrivici

Inviaci una mail per domande e chiarimenti, risponderemo il prima possibile.